Seleziona una pagina

In questo post volevo consigliarti alcune regole da seguire per evitare i principali errori nella gestione dell’alimentazione del tuo cane.

Ricordati, che una parte fondamentale nella prevenzione delle malattie del cane, parte proprio da una gestione corretta dell’alimentazione!

Ti rivelerò le 10 regole forumulate dalla scuola nazionale veterinaria di Alfort.

Sei pronto?! Si parte!

IL BENESSERE PARTE DALL’ALIMENTAZIONE

Nel 1965 il professor Francis Brambell venne incaricato dal governo Inglese per condurre una ricerca investigativa sul benessere degli animali.

I risultati della ricerca di Brambell portarono all’istituzione delle Cinque libertà fondamentali degli Animali, le cosiddette “Brambell’s Five Freedoms”.

Qui di seguito le riporto integralmente:

  • Libertà dalla fame o dalla sete fornendo accesso all’acqua e a una dieta equilibrata  per mantenere la salute e il vigore.
  • Libertà dal disagio termico e fisico, fornendo un ambiente appropriato che include un riparo e una comoda area di riposo.
  • Libertà dal dolore dagli infortuni e dalle malattie mediante prevenzione, diagnosi e trattamenti rapidi.
  • Libertà di esprimere la maggior parte dei comportamenti normali,  fornendo spazio sufficiente, strutture adeguate e compagnia adeguata al tipo di animale.
  • Libertà dalla paura e dallo stress  assicurando condizioni e trattamenti che evitino la sofferenza mentale.

 

Un animale ha diritto a queste libertà, qualsiasi siano i motivi per cui viene detenuto.

Il benessere quindi può essere definito come l’unione di vari componenti che portano all’equilibrio fisico e mentale del soggetto.

Questi, come abbiamo già visto sopra nelle 5 regole fondamentali, rappresentano un ruolo fondamentale del benessere.

Andiamo quindi ora a vedere come un razionamento pratico alimentare può inficiare positivamente sull’equilibrio fisico e mentale dei nostri animali.

La parola “Balance” torna sempre in cinofilia! 😉

Ricordi quando ne abbiamo parlato nei precedenti articoli sull’addestramento e sul gioco? (Qui trovi l’articolo)

I DIECI COMANDAMENTI DELL’ALIMENTAZIONE RAZIONALE

Nel 1985 Roger-Michel Wolter, professore della scuola nazionale di veterinaria di Alfort, formulò i suoi “10 comandamenti” dell’alimentazione canina.

Queste dieci regole sono state formulate per permettere ai proprietari di evitare tutti gli errori più comuni che si commettono nella gestione alimentare del cane.

Analizziamoli insieme.

COMANDAMENTO N.1 – L’abbeverata del cane deve essere sufficiente.

Cosa c’è di più importante dell’acqua?

Un’acqua potabile, fresca, cambiata almeno ogni giorno (d’estate anche due volte al dì), deve essere lasciata a libera disposizione del cane.

Devi anche fare una considerazione sulla quantità d’acqua e di conseguenza su quella minima che andrà lasciata al cane.

Un buon metodo è quello di calcolare 60ml di acqua fresca per chilogrammo di peso corporeo.

Naturalmente questa è una misura standardizzata.

La quantità varia a seconda delle condizioni fisiche dell’animale e dei fattori esterni.

Ad esempio se hai un cucciolo o una cagna che sta allattando, le quantità di acqua necessarie saranno sicuramente maggiori.

Anche nel caso di temperature esterne elevate (ad esempio in Estate) oppure in caso di un cane sottoposto a sforzi fisici importanti la quantità di liquidi sarà sicuramente maggiore.

Puoi più semplicemente utilizzare questa misura per comprare delle ciotole adatte che contengano la giusta quantità di acqua che ci serve.

Non fare però l’errore di comprare ciotole enormi con la convinzione di riempirle ogni 2/3 giorni.

L’acqua offerta al nostro cane dovrà sempre essere fresca e cambiata regolarmente, come ti ho detto sopra, almeno una volta al giorno.

 

COMANDAMENTO N.2 – Rispettare le transizioni alimentari.

Quando per qualsiasi motivo, necessiti di cambiare alimentazione al tuo cane, devi sempre tenere in mente che tale cambiamento deve essere eseguito gradualmente.

In media puoi dividere teoricamente la razione standard del  cane in 5 parti.

Dal primo giorno sostituirai  ⅕ della razione giornaliera con il nuovo alimento da introdurre.

Sostituirai con le stesse modalità, nei giorni successivi, le altri parti del vecchio “cibo” andandolo a integrare gradualmente per ⅖, poi ⅗ ecc… Fino ad arrivare alla sostituzione completa nel giro di una settimana.

Questo ciclo permette al cane di adattarsi al nuovo alimento sul piano gustativo, digestivo, metabolico e per lasciare tempo alla flora digestiva di abituarsi al nuovo regime alimentare.

COMANDAMENTO N°3 – Assicurare al cane dei pasti regolari.

Il nostro cane sarà felice solo se riceve da mangiare ogni giorno alla stessa ora, nello stesso posto e nella stessa ciotola.

Questo per evitare inutili accumuli incondizionati di succhi gastrici all’interno dello stomaco del cane.

Ovviamente il numero dei pasti dovrà essere adattato allo stato fisiologico del cane.

COMANDAMENTO N°4 – Controllare sempre la quantità di cibo.

Non esiste cosa più sbagliata che lasciare libero accesso a grandi quantità di cibo.

Bisogna sempre essere molto attenti e scrupolosi nella quantificazione del cibo da dare al nostro cane.

Una buona regola, è quella di calcolare le quantità, in base al bisogno energetico quotidiano del cane e della percentuale di calorie degli alimenti.

Necessario anche sarà il controllo periodico del peso del cane per evitare slittamenti verso l’obesità.

COMANDAMENTO N°5 – Fornire al cane un regime equilibrato.

Che sia “casalingo” o “industriale”, l’alimento deve racchiudere tutti i nutrimenti di cui il cane ha bisogno, somministrati in quantità soddisfacenti e in proporzioni adatti alla sua mole, al suo stato fisiologico ( mantenimento, riproduzione, sport), alla sue età e in caso anche al suo stato patologico.

Un consulto con un veterinario specializzato in nutrizione saprà sicuramente indicarti l’alimento più adatto al tuo cane.

COMANDAMENTO N° 6 – Scegliere bene l’alimento

Come abbiamo appena visto sopra, scegliere di alimentare con questo o quell’ alimento non è una decisione insignificante.

Nella scelta i criteri di qualità degli ingredienti ed equilibrio nutrizionale devono prevalere sul resto.

Tre sono i criteri fondamentali che intervengono nella scelta dell’alimento giusto:

  1. L’ età del cane
  2. Il suo livello di attività fisica
  3. La sua mole

COMANDAMENTO N°7 – Utilizzare l’alimento in modo razionale.

Il modo di “dare” conta tanto quanto quello che si dà.

E’ così che in caso di alimentazioni industriali si seguano sempre delle regole per la somministrazione.

Per esempio per cani che tendono a divorare velocemente tutto il cibo, andando incontro a gravi problemi gastroenterici ( vedi dilatazione gastrica o torsione dello stomaco) esistono in commercio delle apposite ciotole, che aiutano il cane a mangiare più lentamente e quindi a migliorare anche la digestione dell’alimento.

Io ne posso consigliare una che uso ormai da parecchi ann,i che puoi trovare qui:

CIOTOLA SLOW-FOOD

Un’altra cosa molto importante consiste nel nostro approccio mentale all’alimentazione del cane.

Alcune espressioni dovrebbero essere secondo me bandite, quando parliamo di cani.

Ad esempio: “lo nutro come me”, “mangia quello che vuole”, “vuole solo quello”.

Devi essere cosciente che il cane ha delle necessità alimentari completamente diverse dalle nostre e quindi ciò che riteni giusto o sano per te può molto probabilmente non esserlo per il nostro cane.

Questo è lampante quando parliamo di cibi vietati per i cani.

Ho scritto un post dove spiego quali sono questi cibi “velenosi”.

Puoi trovarlo nel gruppo facebook che ho creato!

Ti basta cliccare qui per iscriverti GRATUITAMENTE!

(p.s. quando ti iscrivi, posta una foto del tuo cane e presentati agli altri partecipanti! )

COMANDAMENTO N° 8 – L’igiene del cane deve essere soddisfacente

Sicuramente, parlando di sicurezza, gli alimenti industriali offrono le migliori garanzie d’igiene e conservazione.

Con l’alimentazione casalinga, dovremmo necessariamente ricorrere a controlli più scrupolosi nella conservazione, per esempio degli alimenti surgelati.

Le scatolette iniziate, gli alimenti freschi o scongelati saranno mantenuti al freddo, mentre le crochette dovranno essere mantenute nel loro sacchetto chiuso e riposto in un luogo asciutto.

Se il cane non dovesse finire il suo pasto, gli avanzi dovranno essere gettati e la ciotola, sia degli alimenti che dell’acqua dovranno essere pulite quotidianamente.

COMANDAMENTO N° 9 – Controllare i risultati individuali.

L’efficienza e l’efficacia di un piano alimentare, devono essere controllate e valutate nel cane sulla base di elementi molto semplici come:

  • L’evoluzione del peso,
  • La qualità del pelo,
  • La qualità degli escrementi,
  • L’appetito del cane,
  • Il comportamento nella vita di tutti i giorni.

COMANDAMENTO N°10 – Non esitare a ricorrere al veterinario.

Ultimo ma primo per importanza è l’estrema importanza che il veterinario ricopre per il nostro amico a 4 zampe.

Non rimandare mai la visita da un veterinario quando vedi che c’è qualcosa che non va.

Segni  di mancanza di appetito, bulimie, dimagrimenti o appesantimenti, diarree o stitichezza possono essere i segnali precursori di una malattia generale che merita un esame approfondito.

____________________________________________________________________________________

Come ho detto sopra, L’ALIMENTAZIONE E’ LA BASE DELLA PREVENZIONE!

Penso che questi dieci comandamenti siano la base su cui instaurare un giusto approccio all’alimentazione razionale del cane.

Se vuoi approfondire l’argomento, ho fondato un gruppo facebook che si chiama DOG’S SUPERHEROES dove troverai tantissimi consigli sia sul comportamento ma anche sulla gestione del tuo cane.

L’iscrizione è veloce e completamente gratutita.

Ti basta cliccare nel pulsante qui sotto!

ISCRIVITI AL GRUPPO

Spero che il tutto ti sia stato utile,

un abbraccio,

Rodolfo. 😀

 

ACCESSO IMMEDIATO

Iscriviti ora alla commuinity che ho creato per aiutare le persone a mettere il Turbo al rapporto con il proprio cane!

Al suo interno potrai trovare tantissime guide interessanti e potrai fare amicizia con altri appassionati proprio come te!

 

Siamo ancora in fase di lancio! Se ti registri adesso potrai accedere Gratuitamente al gruppo Fb!

Privacy

GRANDE! STAI PER ESSERE INVIATO SUL GRUPPO FACEBOOK! ISCRIVITI SUBITO!

Pin It on Pinterest

Share This